• 347 1340699

RICICLO OTTONE ANCONA E PROVINCIA

Chiama

 RICICLO OTTONE NEL COMUNE DI ANCONA E PROVINCIA

La ditta Luchetta Rottami esegue il Recupero dell’alluminio da scarto vecchio usato da rottame nel Comune di Ancona e Provincia per il riciclo dei metalli proveniente da scarti e lavorazioni industriali Civili e Artigiani. Il Servizio di Raccolta viene svolto con molta cura presso vostra sede, disponiamo di automezzo con con ragno e Cassoni adatti per i rottami ferrosi i quali vengono rilasciati o a noleggio o comodato d’uso,

Ottone Da Riciclare

Tutti i metalli possono essere Recuperati e riciclati con ottimi risultati come l’Ottone. I Benefici sono anche in termini di recupero di energetico, perché non dimentichiamo che produrre un metallo puro dal minerale è un ciclo di produzione di cui necessita molta energia. Rifondere i metalli è anche un modo per limitare le emissioni di CO2, oltre che evitare di aprire altre miniere nel mondo e risparmiare moltissimo sullo smaltimento.

L’Ottone è una lega ossidabile formata da rame (Cu) e zinco (Zn), simile all’oricalco. Si distinguono tra ottoni ternari, costituiti da rame e zinco, e ottoni quaternari, in cui è presente un quarto elemento chimico caratterizzante la lega o altri ottoni binari in cui sono presenti altri elementi chimici. Considerando gli ottoni ternari, si parla di fase α quando il contenuto di zinco è inferiore al 36% circa; la struttura cristallina della lega ricalca quella del rame, cioè quella cubica a facce centrate.

Questi ottoni hanno eccellente lavorabilità a freddo (imbutitura e stampaggio) e buona a caldo. Gli ottoni α-β (dove la fase β è struttura cubica a corpo centrato) hanno un titolo di zinco oscillante tra il 36 e il 45%; sono facilmente lavorabili a caldo. Le leghe con percentuali di Zn superiori al 45% non hanno interesse pratico. La lavorabilità alle macchine utensili delle leghe binarie rame-zinco è buona, ma la tenacità provoca la formazione di trucioli molto lunghi; per ovviare a tale inconveniente viene aggiunto del piombo (Pb) che, insolubile ed estraneo alla struttura cristallina, si disperde ai bordi dei grani: così i trucioli diventano corti o addirittura polverosi e gli utensili subiscono un’usura e un riscaldamento minori, con conseguente miglioramento della qualità e della velocità della lavorazione. Gli ottoni al piombo sono denominati anche ottoni secchi. Alla lega possono essere aggiunti altri elementi per ottenere determinate proprietà: il manganese e lo stagno aumentano la resistenza alla corrosione; il ferro aumenta il carico di rottura; l’alluminio aumenta la resistenza alla corrosione e all’abrasione; l’antimonio e l’arsenico inibiscono la dezincificazione. il nichel migliora le caratteristiche meccaniche e la resistenza alla corrosione; il silicio serve a disossidare e favorisce la creazione della fase β. L’influenza degli elementi in lega può essere studiata attraverso i coefficienti di Guillet: cioè l’aggiunta di un terzo elemento in lega può essere considerata equivalente alla aggiunta o sottrazione di zinco. Per esempio, l’aggiunta di silicio (coeff. =10) equivale ad una quantità di zinco 10 volte maggiore: accade così che se ad un ottone binario Cu Zn 30 (a totale struttura α) viene aggiunto 1-2% di silicio, diventa a struttura totalmente β. Il nichel ha un coefficiente di equivalenza negativo, mentre quello del piombo è nullo, dal momento che, disponendosi ai bordi dei grani, non entra nel reticolo cristallino.

Cosa Ritiriamo per il Riciclo dell’Ottone

Letti in Ottone,

Tubi in Ottone,

Lastre in Ottone,

Rubinetteria in Ottone,

Barre in Ottone ,

Radiatori in Ottone,

Scambiatori “Settore Marino”,

Targhe in Ottone,

Valvole in Ottone,

Tubazioni in Ottone.

RICICLO OTTONE ANCONA E PROVINCIA

RICICLO OTTONE ANCONA E PROVINCIA

VALUTAZIONE DELL'UTENTE E RECENSIONI.
VALUTAZIONE E RECENSIONI
Preventivi